Guide spirituali

img

Padre Massimo Rastrelli

Guida spirituale

Nato a Portici nel 1929, Padre Massimo Rastrelli abbraccia l'Ordine dei Padri Gesuiti e diventa sacerdote nel 1958. Ha insegnato Filosofia e Religione nei Licei di Napoli e di Pescara. Superiore della Comunità dei PP. Gesuiti a Pescara, ha aperto un pensionato per gli universitari ed una scuola serale gratuita. È stato chiamato in Francia, Inghilterra, Spagna, Stati Uniti, Giappone, Australia, a Hong Kong, Singapore, nelle Filippine, a Taipei, in Argentina, in Brasile e in Canada.

Ha progettato, organizzato e costituito la Fondazione Antiusura San Giuseppe Moscati di Napoli, che è stata assunta a modello dalle altre 26 Fondazioni Antiusura oggi operanti in Italia ed ha ispirato, chiesto, ed ottenuto la Legge 108/96, che ha il merito di essere la prima Legge Antiusura d'Italia.

Presidente della Fondazione S. Giuseppe Moscati di Napoli e della Consulta Nazionale delle Fondazioni Antiusura d'Italia, Padre Rastrelli è riconosciuto come colui che ha suscitato una generale coscienza Antiusura. Ha avviato dal giugno 1999 il Progetto lavoro ai meritevoli, per aiutare uomini e donne a inserirsi nel lavoro legale, purché meritevoli e affidabili.

È autore di numerosi libri e pubblicazioni tra le quali Apocalisse. Luci di eternità sulla vita nostra e dell'umanità intera, Medjugorje, speranza del terzo millennio, Usura. Per una cultura antidebito , La Madonna di Medjugorje.

Dal 1983 al 1990 è stato uno dei massimi studiosi del fenomeno Medjugorie, formalmente incaricato di relazionare i gradi più alti delle autorità Ecclesiastiche. Ad oggi, inoltre, è stato accompagnatore spirituale in oltre 100 pellegrinaggi organizzati a Medjugorje. È stato uno dei promotori di AIASM e dal 2013 riveste il ruolo di guida spirituale nelle stessa.


img

Mons. Giuseppe Magrin

Guida spirituale

Nato nel 1938 a Montegalda (PD), ordinato sacerdote il 7 luglio 1963, nel 1965 operò quale missionario Fidei donum in Kenia nella futura diocesi Nyahururu, ora autosufficiente.

Rientrato in diocesi nel 1972, per 6 anni fu parroco di Carpané di S. Nazario e assistente vicariale della gioventù di Azione Cattolica, ed insegnante alle scuole magistrali femminili del Collegio S. Cuore di Bassano del Grappa ed anche vice Assistente dell'Istituto secolare Compagnia di S. Angela Merici.

Dal 1978, fu insegnante di Religione al liceo scientifico Enrico Fermi, in città di Padova, assistente ecclesiastico della Pastorale del lavoro per il settore imprenditoriale (Coldiretti, Artigiani) e promosse la rifondazione dell'Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti di Padova e del Veneto e ne divenne Assistente, ed ancora oggi è assistente nazionale dei gruppi UCID-giovani. Fu anche assistente ecclesiastico diocesano del Centro sportivo.

Ne 1979 divenne segretario diocesano dell'Unione apostolica del Clero di Padova e i superiori gli suggerirono di riprendere gli studi all'Università di Padova, dove conseguì la laurea in Pedagogia con indirizzo socio psicologico e in Teologia Ecumenica.

Nel giugno 1982, fu eletto Presidente nazionale dell'Unione Apostolica del Clero d'Italia e il Vescovo gli confermò tale incarico quasi a tempo pieno invitandolo ad un secondo Dottorato in teologia ecumenica di cui completò gli studi all'Angelicum di Roma.

Dal 1991 fu eletto Direttore generale ossia Presidente internazionale della Unione Apostolica del Clero – Confederazione Internazionale, carica che gli fu nuovamente conferita nel 2012, anno in cui è divenuto membro del capitalo di Basilica di San Pietro.

È autore di numerose opere di poesie quali Frammenti di Luce e Sei l'unica poesia che mi resta. Dal 2013 è guida spirituale di Aiasm, della quale è altresì uno degli originari promotori.